Davide Calì

UN INIZIO, UNA FINE E QUALCOSA NEL MEZZO

Insegnante: Davide Calì

Scrivere una storia non è complicato: basta metterci un inizio e una fine. E qualcosa nel mezzo.

Tutte le storie hanno un inizio e una fine. E qualcosa nel mezzo. Ma non necessariamente, quando ve ne viene in mente una, avrete subito tutti e tre gli elementi. Certe volte vi viene in mente un inizio splendido, peccato non sapere che altro metterci dopo. Oppure vi viene in mente un finale a sorpresa: peccato non sapere di quale storia è il finale. O ancora, vi viene in mente uno sviluppo, un intreccio di storia, ma non sapete come comincia, né come finisce.
Sapete la verità?
E’ tutto normale. Le storie vanno lavorate, quasi sempre. Certe volte vanno lavorate molto perché da quello spunto minimo, ma così stimolante, la storia emerga in tutto il suo splendore. Qualche volta scrivere è un po’ come fare uno scavo archeologico: sai che lì sotto c’è qualcosa da tirare fuori, ne intuisci la dimensione, la forma vaga, ma prima di poter vedere l’oggetto per intero bisogna lavorare con il pennellino per mesi!

In questo nuovo workshop proporrò vari esercizi per: cominciare una storia dal nulla, continuare una storia già iniziata, trovare il finale per una storia quasi finita.
Perché per scrivere una storia è questo che ci vuole: un inizio, un fine e qualcosa nel mezzo.

Come di consueto ci saranno esercizi di gruppo e individuali, compiti a casa e uno spazio speciale (domenica mattina) riservato ad esaminare i progetti personali dei corsisti.


    weekend: 11, 12/6/2016
  • orario 9.30-13.00 e 14.00-18.00
  • durata del corso: 15 ore